Nell’ambito del ciclo di programmazione europea 2014-2020 le attività inerenti alla valutazione unitaria hanno acquisito rilevanza in ragione dell’articolo 56 del Regolamento (UE) n. 1303/2013 e dall’Accordo di Partenariato nazionale. Quest’ultimo prevede che il Piano di Valutazione sia unitario a livello regionale e comprenda le valutazioni relative ai Programmi Operativi Regionali (POR) FESR e FSE gestiti dalla Amministrazione regionale, in raccordo anche con la valutazione del Piano di Sviluppo Rurale (PSR) FEASR.

Inoltre, l’unitarietà della valutazione facilita l’integrazione tra le attività valutative sviluppate a valere sui singoli Programmi cofinanziati dai Fondi SIE (Fondi Strutturali e di Investimento Europei).

Per tali ragioni, Regione Lombardia ha avviato le attività di valutazione unitaria con l’obiettivo di fornire una lettura dei risultati delle politiche regionali rilevanti cofinanziate dai Fondi SIE (in particolare FESR, FSE e FEASR) 2014-2020 non per fonti di finanziamento ma per tematiche, settori e territori fornendo una lettura trasversale ed in linea, in particolare, con il Programma Regionale di Sviluppo della XI Legislatura.

Le attività di valutazione unitaria prevedono la redazione di un Piano di valutazione unitaria e di Rapporti annuali di valutazione unitaria che saranno definiti in base delle indicazioni contenute nel Piano, tenendo conto di volta in volta delle esigenze conoscitive espresse dall’Amministrazione regionale.

Data ultima modifica: 09/01/2024